diario da Città del Messico – 1 giugno 09


I Pumas hanno vinto il campionato.
Hanno battuto il Pachuca. Miliardi di persone si sono riversate ubriache e moleste a festeggiare all’Angel de la Independencia, su Avenida Reforma. Se tutta sta gente decidesse di prendere in mano il paese, di levantarse en armas, sarebbe tanta robba. Magari l’anno prossimo. Chissà.
I Pumas sono la squadra della UNAM, l’Universidad Nacional Autonoma de México.
Io ho passato il pomeriggio a bere cerveza con gli amici davanti a un maxischermo in attesa della partita. Poi a bere davanti alla partita. Infine a bere per festeggiare la vittoria. E se avessimo perso (tifo i Pumas come tifo la Roma) saremmo stati a bere per consolarci.
Non so se è risaputo, ma in messico si beve duro.
La faccia è gonfia. Se magna poco e se beve bene. Comunque sempre in compagnia. In allegria.
Che cazzo c’avrete da esse allegri… Sto paese è in mano ai narcotrafficanti, ai signori della droga. Il presidente è peggio di Berlusconi. Oddio peggio di Berlusconi è un’affermazione azzardata.
Comunque non ci sta un cazzo da ride.
Il toro lo chiamerò Vittorio.
Lui è astemio.
Infatti ha lo sguardo ottuso.
Oggi comunque niente birra, niente futból.
Ce provamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: