diario da Città del Messico. Ermita o dell’uomo dell’ascensore


Iztapalapa ha scombussolato un po’ le vicende di un emigrante. Sono passate le settimane, la città continua a macinare i giorni e io mi assesto.

È di notte che entro nell’edificio Ermita, su Avenida Revolución. Uno degli edifici più belli del Distrito Federal. Un palazzo di architettura premoderna disegnato dall’architetto Juan Segura nel 1929. Entrarci dentro equivale a venire scaraventati in un’altra epoca, quella della belle époque messicana. un ampio portone di metallo, il palazzo bianco. Imponente e ironico. Ma di notte questo non si nota molto. Ma poi una volta dentro. Un ascensore aspetta al pian terreno. Dentro l’ascensore un uomo. Con gli occhiali quadrati e la barba di una settimana. L’addetto all’ascensore. C’è una sedia a sdraio nell’ascensore. la manovella che viene manovrata per far muovere il montacarichi d’epoca. Appesa alla manovella una radiolina che mantiene sveglio l’anziano guardiano. Sopra la sua testa, sopra la tastiera dei bottoni, un altarino della vergine di Guadalupe, con due candele accese.

L’uomo è il guardiano dell’ascensore. Lui vive lì. Il suo lavoro consiste nel trasportare la gente da un piano all’altro, aprire le porte meccaniche, e garantire che il vecchio ascensore si mantenga funzionante.

Io sono sconvolto, ammirato, perplesso. Un uomo vive in un ascensore d’epoca, in un palazzo d’epoca, con la sua radio, la sua Virgen, le parole crociate. L’uomo bofonchia. Si addorme in piedi. Passa il piano dove devo scendere. Torna indietro con la manovella.

Sono giorni di riflessione. Di pace. Di cose semplici. Come far muovere un vecchio ascensore. Come mangiare una pizza con gli amici. È ritrovare il tempo umano e il ritmo adatto nella città del caos. Ci ho messo mesi, e ora sto prendendo il ritmo. Fin qui tutto bene.

E questo è tutto.

2 Risposte

  1. Inspira ternuar el hombre del ascensor

  2. ternura

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: